Programma S.F.E.R.A.

Spazi e Forme dell’Emilia Romagna Antica

Ricerca Archeologica e Alta Divulgazione all’Università di Parma

Il programma

Le ricerche archeologiche promosse dall’Università di Parma gravitano intorno al Programma “S.F.E.R.A. Spazi e Forme dell’Emilia Romagna Antica”, che ne incornicia l’ampio spettro sotto il profilo istituzionale e rende concreto il contributo dell’Ateneo alla comprensione, promozione e sviluppo del territorio nel quale l’Università vive e opera.

Il programma mira, infatti, all’individuazione di protocolli specifici per l’Archeologia dell’Emilia-Romagna in termini di ricerca scientifica, di applicazioni sul campo, di strategie di comunicazione dei risultati e di nuovi modelli di valorizzazione dei siti archeologici. A questi obiettivi si affianca, sotto il profilo per così dire educational, la formazione universitaria di archeologi sensibilizzati al tema del patrimonio locale e l’implementazione di una filiera di Ricerca e Terza Missione che declini in esterno contenuti e significati della cultura del paesaggio antico intesa come risorsa identitaria e veicolo di consapevolezza civile e buon governo.

Questo sguardo rivolto all’oggi incrocia, inevitabilmente, anche i temi dell’identità dei luoghi, della rigenerazione urbana nelle realtà di matrice antica e del rapporto tra antico e contemporaneo nella consapevolezza di poter innovare utilizzando segni e geometrie che appartengono ad un palinsesto culturalmente e formalmente sedimentato e proprio per questo possono orientare nella programmazione del paesaggio odierno.

I numeri di Sfera

1000

Cittadini coinvolti

50

Articoli e contributi scientifici

35

Progetti svolti e in corso

10

Anni di attività